Curva Filadelfia

domenica 28 novembre 1999

Negli stadi sfida ai tifosi razzisti

Filed under: notizie — magicajuventus @ 00:00

Bomba neonazista a Roma: perquisizioni, un arresto. L’attentatore forse ripreso dalle telecamere di Palazzo Chigi

Negli stadi sfida ai tifosi razzisti
Lazio e Juve stasera in campo all’Olimpico con una scritta sulle maglie: “No all’antisemitismo”

ROMA – Il calcio si mobilita contro il razzismo. Dopo la proposta di Amos Luzzatto, presidente delle comunità ebraiche italiane, sulla sospensione delle partite in caso di striscioni nazisti e le accuse sui legami tra frange estremistiche della tifoseria e gli attentati di Roma, oggi Juventus e Lazio giocheranno con la scritta “No all’antisemitismo” sulle maglie. Il presidente della Roma Sensi dà ragione a Luzzatto: “In quei casi bisogna sospendere il gioco”. Proseguono le indagini sui due attentati nella Capitale: la polizia ha compiuto una trentina di perquisizioni fra gli estremisti di destra, un ultrà è stato arrestato. L’uomo che ha piazzato l’ordigno davanti al cinema “Nuovo Olimpia” potrebbe essere stato filmato dalle telecamere di Palazzo Chigi. E il procuratore aggiunto Ormanni teme che Roma debba affrontare nuove minacce per il Giubileo.

(28 novembre 1999) – Corriere della Sera

giovedì 25 novembre 1999

Olympiakos-Juventus 99/00

Filed under: Coppe europee, fototifo, Trasferte — magicajuventus @ 20:45

domenica 21 novembre 1999

Juventus-Milan 99/00

Filed under: fototifo, Stadio Delle Alpi — magicajuventus @ 15:00

1999-11-21 juventus-milan 1 1999-11-21 juventus-milan 2

lunedì 8 novembre 1999

Nella partita degli striscioni vince il cattivo gusto

Filed under: notizie — magicajuventus @ 00:00

NOSTRO SERVIZIO TORINO – Questo derby numero 215 nella storia del calcio torinese mancava da oltre tre anni: il periodo del purgatorio dei granata retrocessi in serie B. Ed era stato presentato come una sfida di intensi contenuti sociali, al di la della sua importanza sportiva: Davide contro Golia, la classe operaia contro quella borghese, gli indiani contro i cowboys, le frecce contro i fucili. E, anche se non c’era il pienone, a livello coreografico il confronto si è proposto e sviluppato per toni caldi, a volte sguaiati. Dal quieto, composto accesso dei vip alla tribuna d’onore (fra gli altri l’ex sindaco Diego Novelli, con sciarpone granata, e Giancarlo Caselli, direttore dell’Amministrazione penitenziaria, tifoso del Torino, due auto di scorta), alle diavolerie degli spalti. A parte i ripetuti scambi di “vaffa” tra curva Maratona (torinista) e la curva Scirea (juventina), è apparso vivacissimo e crudo lo scambio “epistolare” tra le due tifoserie. Ecco alcuni messaggi lanciati dagli striscioni di parte bianconera. “Siete una curva di ebrei, squatter e comunisti!”, “Ben tornati… bastardi!”. Le risposte del versante granata? “Voi la Juve amate in base a quanto guadagnate. Mercenari!”, “Aiutiamo la lotta contro i tumori, distruggiamo il cancro Juve” (con tanti saluti al vero significato di una giornata dedicata ad alti e comuni fini umanitari: ma si sa, diceva un vecchio saggio, che in ogni tragedia si nasconde la vena, per quanto crudele, del grottesco). La sola nota di pace e di generale partecipazione a un triste evento si è avuta nell’occasione del calcio d’inizio: i giocatori tutti fermi sull’attenti per un minuto di raccoglimento in memoria di Primo Nebiolo, scomparso la notte scorsa. Nebiolo era tifoso juventino, ma l’applauso del pubblico è stato generale. Di suo la Juve ha aggiunto una nota di nobile ossequio: i bianconeri hanno giocato con il lutto al braccio. Ma il derby ha ingoiato in fretta la pillola della commozione e della solidarietà. Il derby, per larga definizione, è pretesto di scintille e di litigi. Il festival dei decibel lo ha progressivamente accompagnato a sottolineare le ricorrenti baruffe e gli spigoli che il campo ha servito con dovizia: i cartellini gialli dell’arbitro Bazzoli sono fioccati copiosi a sanzionare i corpo a corpo proibiti e irosi, dove si coglievano i battiti forsennati dei cuori granata e la determinazione da alta classifica della sponda juventina. Latrati, ringhi e furori fino in fondo, mentre, avviandoci alla notte, la temperatura scendeva fino ai limiti del gelo: 7 gradi.

Carlo Grandini

Pagina 39
(8 novembre 1999) – Corriere della Sera

domenica 7 novembre 1999

Torino-Juventus 99/00

Filed under: Derby, fototifo, Stadio Delle Alpi — magicajuventus @ 20:30

1999-11-07 torino-juventus 2

Blog su WordPress.com.